Ecco chi contribuisce alla rete Lapurla

Singoli individui, istituzioni e organizzazioni

Anche tu puoi partecipare e portare avanti l’iniziativa Lapurla

Tutte queste persone si riconoscono nella rete Lapurla. Nell’ambito dei loro ruoli, funzioni o incarichi professionali o privati vogliono contribuire a fare della visione di Lapurla una realtà.

Lapurla

Contribuisci a far sì che i bambini piccoli siano riconosciuti come individui culturali, ad assicurare nel tuo contesto il loro diritto alla libertà di espressione e a farli sentire accolti nella nostra società anche nei luoghi di rilevanza culturale.

Effetto farfalla

A volte basta davvero poco per cambiare le cose. Il cosiddetto «effetto farfalla» è basato sul seguente ragionamento: «Se una farfalla sbatte le ali, il movimento d’aria che ne deriva può generarne un altro più forte, che a sua volta ne genera un altro ancora più forte e così via.»

 

Nella vita quotidiana assumiamo molteplici ruoli e responsabilità con i quali possiamo smuovere molte cose e generare molti effetti: non solo in qualità di specialisti, esperti, decision maker e responsabili di settore, ma anche come genitori, nonni, padrini, madrine e zii, vicini di casa, colleghi di lavoro e membri di associazioni. Dialogando con gli altri possiamo affrontare le questioni, riflettere, sensibilizzarci a vicenda e prendere accordi.

 

Ad esempio possiamo decidere di non giudicare più i lavori dei bambini, ma piuttosto chiederci cos’è che li ha ispirati e come sono giunti a quel risultato. Oppure, quando siamo in un museo, anziché arrabbiarci possiamo essere felici di sentire le voci dei bambini: non sono altro che un segno che i bambini appartengono alla società e vi partecipano attivamente. Accogliamo i piccoli con entusiasmo e condividiamo la gioia delle loro scoperte. Chissà che magari non ci facciano cogliere aspetti che non avremmo notato senza di loro!

«Si tratta di offrire a tutti i bambini migliori opportunità per il loro futuro. Le persone che si fidano delle proprie capacità creative e le sfruttano imparano a essere indipendenti, innovative e critiche e a improntare la propria vita secondo questi principi.»

Heinz Altorfer, Commissione svizzera per l’UNESCO e comitato direttivo di Lapurla

ECCO CHI CONTRINUISCE ALLE RETE LAPURLA

Bennouna Amina

Fondatrice

Bennouna Amina

«Je vais du principe que chaque enfant est unique et que c'est à l'adulte de se former pour pouvoir libérer la créativité qui est propre à chaque enfant.»

Held Anke

Musikvermittlung, Stimm- & Körperbildung

Sing-Praxis, Bern

Held Anke

«Als Musikerin und Körpertherapeutin ist es meine Herzensangelegenheit, die Welterfahrungs-Bedürfnisse und Selbstwirksamkeit von jungen Kindern und lernfreudigen Menschen kompetent zu unterstützen.»

Moore Ruth

Kulturvermittlerin & Therapiehundeführerin

Moore Ruth

«Ich setze mich ein für mehr Kreativität und Räume, wo diese Platz hat.»

Näscher Judith Maria

Kunstvermittlerin und Kunsttherapeutin

Kunstvermittlung und Kunsttherapie

Näscher Judith Maria

«Ich beschäftige mich mit dem Thema der frühen Kindheit bzw. der Schaffung von kreativen Freiräumen für die Kleinsten schon seit fast 15 Jahren, und es freut mich, dass es inzwischen eine so grosse Bewegung gibt, die das gleiche Ziel verfolgt.»