Lapurla diventa una rete

Inizio a maggio 2021 alla prima conferenza nazionale

Aderite anche voi! Inseritevi! Pensate al futuro! Partecipate al cambiamento!

Lapurla è un’iniziativa nazionale nata nel 2017. È sostenuta dal Percento culturale Migros e dall’Università delle Arti di Berna (HKB). Lapurla si dedica ai bambini di età compresa tra 0 e 4 anni, in primo luogo per promuovere la formazione estetica come il metodo più elementare di formazione nei primi anni di vita, in secondo luogo per permettere ai bambini di partecipare alla vita culturale sin dalla nascita. Dopo la fase pilota del periodo 2018-21 e la prima Conferenza nazionale a maggio 2021, vogliamo ampliare ulteriormente la rete Lapurla. Ed è qui che entrate in gioco voi!

Lapurla

Obiettivi della rete Lapurla

•    La rete realizza spazi di creatività per bambini di età compresa tra 0 e 4 anni. A livello nazionale propone un’offerta formativa estetica per bambini in età prescolare con molteplici possibilità di partecipazione. Inoltre, si impegna a favore di una cultura della prima infanzia in cui la partecipazione non sia un privilegio, bensì la normalità. 


•    La rete punta sulla qualità e promuove uno scambio di opinioni tra professionisti di svariati settori: prima infanzia, cultura, affari sociali, istruzione, famiglia, cultura sociale, salute e integrazione.  


•    La rete intende creare condizioni quadro: attraverso un cambio di atteggiamento e quindi di comportamento delle persone coinvolte è possibile adeguare le strutture delle istituzioni della prima infanzia, dell’istruzione, della cultura, della cultura sociale, della famiglia, della salute e dell’amministrazione. 


•    La rete vuole far sì che l’educazione estetica e la partecipazione culturale si radichino nella formazione e nel perfezionamento degli operatori e delle operatrici assistenziali. I bambini di età compresa tra 0 e 4 anni vengono inseriti nei programmi didattici come importanti destinatari di mediazione culturale ed educazione artistica, per potenziare in modo duraturo i contesti di formazione innovativi e renderli accessibili a tutti i bambini. 


•    La rete crea una coscienza sociale che considera le esperienze estetiche e la partecipazione culturale imprescindibili per la salute psichica. 

I riferimenti della rete Lapurla

I presupposti scientifici di Lapurla sono riscontrabili nella pubblicazione “Ästhetische Bildung und kulturelle Teilhabe – von Anfang an!” (“Formazione estetica e partecipazione culturale – dall’inizio!”), 2017, Università delle Arti di Berna (HKB) e Rete svizzera per la custodia dei bambini. La brochure “Più creativi dall’inizio” (2020) fornisce spunti per spazi creativi nella vita quotidiana dei bambini di 0-4 anni. Cosa significa concretamente?


•    Le esperienze estetiche rappresentano una condizione fondamentale che permette ai bambini di esperire il mondo e di interpretarlo. 


•    L’apertura ai risultati è essenziale per favorire e accompagnare le esperienze estetiche e i processi creativi. L’attenzione è rivolta ai processi di sviluppo individuali, non ai prodotti finali. 


•    Un’efficace formazione durante la prima infanzia si basa su interazioni co-costruttive tra bambini e adulti, tra bambini e bambini o anche tra adulti. Il mondo viene esplo-rato, interpretato e creato insieme. 


•    La continuità è essenziale per la sostenibilità dei contesti formativi. Una riflessione e un apprendimento comuni a tutti i livelli incrementano la qualità della formazione. Per livelli si intendono il piano micro, meso e macro. 


•    Sotto il profilo giuridico la rete Lapurla fa riferimento alla Convenzione dell’ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (artt. 3, 12, 31), mentre dal punto di vista politico si ispira al Messaggio sulla cultura della Confederazione 2016-20 segg. Un ulteriore riferimento è costituito dalla pubblicazione “Per una politica della prima infanzia” (2019) della Commissione svizzera per l’UNESCO. 

Le misure concrete perseguite da Lapurla

•    Creare una rete in cui voi attrici e attori degli ambiti della prima infanzia, della cultura, degli affari sociali, dell’istruzione, della famiglia, della cultura sociale, della salute e dell’integrazione possiate incontrarvi e condividere le vostre conoscenze e competenze. Il tema della formazione estetica nella prima infanzia e della partecipazione culturale sarà sviluppato ulteriormente in modo transdisciplinare insieme a voi. 

 

•    Le esperienze e le riflessioni consolidate per uno sviluppo continuo di offerte formative estetiche per la prima infanzia verranno condivise sul sito web www.lapurla.ch. 

 

•    Le condizioni per il successo a tutti e tre i livelli del sistema verranno differenziate insieme ed elaborate sotto forma di un quadro di qualità nazionale. 

 

•    Per la formazione estetica e la partecipazione culturale della prima infanzia si stanno aprendo opzioni di finanziamento da parte di attori e attrici statali e della società civile. La rete rende visibili questi modelli di finanziamento.  

 

•    La professionalizzazione transdisciplinare sta acquistando importanza sempre maggiore per il consolidamento della qualità.  

 

I nostri principi di collaborazione

La rete Lapurla professa la solidarietà e la partecipazione, nonché valori come diversità, tolleranza e apertura a tutte le persone – indipendentemente da caratteristiche quali colore della pelle, sesso, provenienza sociale o etnica, età, religione o visione del mondo, identità sessuale, condizioni economiche, disabilità, limitazioni o malattia. La comunicazione all’interno della rete è improntata al rispetto, alla stima e alla trasparenza. Riteniamo importante che il rapporto tra dare e ricevere sia equilibrato e ci consideriamo in fase di apprendimento. Adottiamo un approccio orientato alle potenzialità. 

Lapurla e voi

Vi piace l’iniziativa? Condividete questi obiettivi e istanze? Se la risposta è sì, siamo lieti di darvi il benvenuto! Contribuite anche voi a costruire la rete Lapurla! La rete si rivolge a operatori e operatrici culturali, mediatori e mediatrici culturali, soggetti e rappresentanti di istituzioni culturali, strutture diurne per bambini, gruppi di gioco, scuole, organizzazioni per la formazione e il perfezionamento, operatori e operatrici di associazioni e amministrazioni dei settori prima infanzia, cultura, affari sociali, formazione, famiglia, cultura sociale, salute e integrazione che sostengono l’iniziativa promossa da Lapurla. 
 


Manifestando il vostro interesse …
… vi impegnate in qualità di singoli o di istituzioni a contribuire in modo concreto alle istanze qui formulate; 
… verrete invitati/e agli eventi della rete Lapurla; 
… contribuite attivamente a far sì che la rete e/o le sue attività possano essere ulteriormente sviluppate.  
 


Come manifestare il mio interesse 
 


Come manifestare il mio interesse

«If you want to go fast, go alone. If you want to go far, go together.»

Proverbio africano

Download